9 gennaio 2019 – Omaggio a Bernardo Bertolucci

Prima dell’occhio caldo del cielo c’era luce

Avevo letto che in Irlanda non piangono il defunto come si fa in genere nelle società occidentali: preferiscono celebrarlo.Omaggio a Bertolucci

Bernardo Bertolucci ha avuto invece la consacrazione di grande autore planetario con il suo sesto film “Ultimo Tango a Parigi”.

Presentando proprio alcuni spezzoni di questo film, con montaggio non ancora completato (“la morte compie un fulmineo montaggio della nostra vita” Pier Paolo Pasolini), nel settembre del 1972 a Venezia alle “Giornate del cinema italiano” Bernardo Bertolucci disse ” non so nemmeno io dove mi porterà questo film”.

Queste poche parole riassumono alla fine l’incompletezza di ogni percorso cinematografico e l’impossibilità di andare oltre e di fare sempre un biglietto di andata e ritorno, storie che non finiscono mai e ritornano, specialmente con quel “gran cinema” di respiro internazionale come è stato quello di Bernardo Bertolucci.

Il “Circolo Itinerante Proletario Georges Politzer” potrà raccontare in questo nuovo viaggio cinematografico solo due storie di Bernardo Bertolucci, ma in primo piano perché a volte basterebbe un solo film per illuminare la macchina-cinema di un autore; la prima sarà raccontata dal regista Gianni Amelio che “pedina zavattiniamente” il collega, durante una giornata di riprese sul set del film “Novecento”.

Si viaggerà poi nella prospettiva della Storia, con impossibili fughe dal proprio passato, fino alla penombra di un cinemino all’aperto che sta proiettando il film di Robert Aldrich “L’occhio caldo del cielo”; una sequenza del film di Bernardo Bertolucci “Strategia del ragno”, liberamente ispirato a un racconto di Jorge Luis Borges “Tema del traditore e dell’eroe”, dove l’azione nel suo narrare si svolge, da dove eravamo partiti, in Irlanda nel 1824.

Ho pensato che il tema del viaggio, è stato ben presente in tutta l’opera e di tutto il suo potenziale immaginario di Bernardo Bertolucci, non spingendo lo spettatore ad andare in una unica direzione, dandoci anche la possibilità di esplorare i territori di frontiera tra poesia, humus paterno, e cinema.

Bernardo Bertolucci ha parlato non solo con le sue parole, ma anche con il suo cinema di comunismo, anche con una personale militanza facendo in modo di non rompere mai il filo rosso, cercando di ricostruire una dimensione collettiva che è andata perduta, e ci ha trasmesso la cultura del mondo proletario e contadino con l’eco dal ventre della terra, mostrando in anticipo con la forza delle sue immagini i grandi movimenti che sarebbero poi andati a verificarsi, e di non far perdere quel patrimonio di storia.

Il padre Attilio Bertolucci ha insegnato ai suoi due figli, Bernardo e Giuseppe (doveroso ricordo), “a vedere il cinema, a capire il cinema, ad amare il cinema”, perché come sosteneva Guy Debord non solo che un (certo) “cinema è morto” ma “quando si ama il cinema si va a vivere”.


Accanto ai meriti puramente artistici non dobbiamo dimenticare il suo impegno sociale, la militanza nel partito Comunista.

I suoi film ci spingono ad andare oltre l’influenza della società, oltre l’omologazione, il conformismo e i paradigmi culturali borghesi; tendono ad un apertura mentale e spirituale che sono stati dirompenti nell’Italia della seconda metà del Novecento.

Nel suo cinema è sempre presente l’influenza del suo impegno politico, il suo amore per il diverso, per la classe operaia.

Omaggio a

Bernardo Bertolucci

mercoledi 9 gennaio 2019 ore 21.00

Spazio Ligera

Via Padova, 133 – Milano

Proietteremo il documentario:

Bertolucci secondo il cinema di Gianni Amelio

a seguire:

Strategia del ragno di Bernardo Bertolucci

sarà nostro ospite:

Bruno Contardi critico di Sala Cinematografica

Scarica la locandina in formato Pdf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...