Horst Fantazzini: ormai è fatta!

Il 24 dicembre 2001 è finita in carcere dopo un’ultima tentata rapina, la vita avventurosa del “banditoOrmai è fatta gentile” Horst Fantazzini soprannominato “primula rossa” e “rapinatore in bicicletta”.

Ha svaligiato banche di mezza Europa, passando poi metà della sua vita in carcere, senza smettere di lottare per la giustizia e l’uguaglianza sociale.

Venerdì 22 aprile 2022

ore 21.00

Continua a leggere “Horst Fantazzini: ormai è fatta!”

La guerra vicino casa cosa succede in Ucraina?

Dalle radici del conflitto in Ucraina ai possibili sconvolgimenti economici e geopolitici conseguenza2022-04-08 Donbass diretta ed indiretta del conflitto.

Da un mondo unipolare ad un mondo multipolare, la fine della globalizzazione ed il passaggio ad una nuova fase di economia regionalizzata per macro aree ed il possibile fallimento della ristrutturazione produttiva prevista dal great reset di Schwab direttore esecutivo del forum economico di Davos.

  • Proietteremo un documentario del 2014 sulle radici del conflitto e sulle terribili violenze di quell’anno

seguirà:

dibattito con Mario Pietri

esperto in materia, collaboratore di Radio Onda d’Urto

e curatore del canale Telegram di informazione geopolitica Mondo Multipolare.

Scarica e diffondi la locandina:

Libertà per Leonard Peltier

Leonard Peltier, nativo dell’American Indian Movement, è ingiustamente incarcerato da 46 anni in unpagina01 carcere di alta sicurezza statunitense.

Nel 1976 un processo iniquo ha chiuso le porte della sua cella.

Da allora nonostante la dimostrazione dei fatti, nonostante la solidarietà della comunità internazionale. Leonard Peltier è rinchiuso fra quattro mura.

Ad oggi il prigioniero politico da più tempo incarcerato.

Vi racconteremo la sua storia e non solo… Continua a leggere “Libertà per Leonard Peltier”

5 marzo – Come un uomo sulla terra

Chiudiamo con questa proiezione la piccola carrellata sul cinema africano, con un film sull’emigrazione, sulla terribile avventura che deve affrontare chi dall’Africa vuol tentare di arrivare fino al continente europeo in cerca di una vita migliore.

“Un viaggio di dolore e dignità, attraverso il quale Dagmawi Yimer riesce a dare voce alla memoria di sofferenze umane, rispetto alle quali l’Italia e l’Europa hanno responsabilità che non possono rimanere ancora a lungo nascoste.” Continua a leggere “5 marzo – Come un uomo sulla terra”

Sinfonia n. 7 “Leningrado” la potenza della musica contro la barbarie nazista

Il 27 gennaio 1944, l’Armata Rossa, con un deciso attacco alle linee tedesche, spezzò l’assedio di Leningrado e, nel corso dell’estate anche le truppe finlandesi furono cacciate dal suolo sovietico. L’assedio della città era iniziato l’8 settembre 1941, 871 lunghissimi giorni.

Shostakovich inizio la sua composizione nel settembre 1941 quando intorno alla città sulla Neva si chiudeva l’anello del blocco. Il 16 settembre pronunciò alla radio di Leningrado un breve discorso.

Continua a leggere “Sinfonia n. 7 “Leningrado” la potenza della musica contro la barbarie nazista”